Tu sei qui

Il Filtro Abitacolo (o Antipolline)

Filtro Abitacolo o antipolline

 
 

 

Il Filtro Abitacolo

La barriera contro tutte le impurità dell'aria esterna


 

Era solo il 1987 quando la SAAB decise di dotare una delle sue auto del primo filtro abitacolo della storia del mercato automobilistico. Nel giro di pochi anni questo filtro da optional per auto costose è diventato uno standard anche per i modelli di auto di fascia bassa, per gli innegabili vantaggi in termini di salute che questo componente porta a conducente e passeggeri.

Il Filtro Abitacolo (denominato anche Antipolline) ha il compito di filtrare da sporcizia ed impurità tutta l’aria che entra nel veicolo tramite le bocchette del sistema di areazione, evitando così che queste sostanze inquinanti a lungo andare, possano causare danni più o meno seri alla nostra salute. Esistono due tipologie di Filtro Abitacolo o Antipolline:

 

Filtri in Fibra o Carta

sono i più economici, perché progettati per trattenere solo una parte delle polveri e dei pollini trasportati dall’aria. Trovano il loro uso in quelle auto che non percorrono troppi km nel traffico cittadino

 

Filtri a Carboni Attivi

più costosi, ma in grado di filtrare anche le sostanze nocive emesse dagli scarichi dei veicoli, tra i quali metalli pesanti come cadmio, cromo e vanadio, estremamente nocivi per la salute.

 

È importante non confondere il filtro antipolline con il filtro dell’aria, in quanto quest’ultimo (situato nel vano motore) fa parte dell’impianto di alimentazione dell’auto, la cui funzionalità è impedire che fogliame, detriti e polveri possano entrare nella camera di combustione, causando danni al motore della nostra auto.

 

 

 

 

 

Perchè si deve sostituire il Filtro Abitacolo?

   Per la salvaguardia della tua salute: col passare del tempo, l’accumulo delle impurità blocca il filtro e ne riduce la sua efficacia. In più, con l’umidità del climatizzatore possono svilupparsi muffe o batteri che emanano cattivi odori e aumentano il rischio di allergie o irritazioni.

   Per il tuo comfort e la tua sicurezza: un filtro abitacolo saturo d’impurità si intasa provocando un aumento del consumo di benzina e meno aria fresca nel veicolo.

 Per proteggere l'impianto clima: un filtro saturo sforza inutilmente la ventilazione e la climatizzazione con il rischio di rottura prematura e un consumo di carburante in aumento.

 

 

Come si riconosce l'usura del Filtro Abitacolo?

 

Ci sono alcuni segnali inequivocabili che indicano che occorre effettuare la sostituzione del Filtro Antipolline:

 Flusso d'aria ridotto e durata maggiore dell'appannamento

   Formazione di una pellicola di sporco sul parabrezza

 Reazioni allergiche (starnuti)

 Emicrania, tosse e irritazione alla gola

 Cattivi odori

 

 

Quando si deve cambiare il Filtro Abitacolo?

 

E' buona regola sostituire il Filtro almeno una volta l'anno, accorciando i tempi qualora:

 Si percorrano più di 15.000 Km l'anno

   Si utilizzi l'auto su strade particolarmente polverose

   In presenza di un alto smog nell'aria

 

Il Filtro Antipolline, insomma, è una componente dell’auto estremamente importante di cui va programmata la sostituzione non solo se soffriamo di allergie primaverili, ma anche se vogliamo evitare di respirare sostanze inquinanti e nocive per la nostra salute..

 


 

APPROFITTA DEL NOSTRO SERVIZIO

Fissa un appuntamento

 

 
indietro

CONTATTACI PER UN CHECK-UP DELLA TUA AUTO!

I nostri tecnici sono a tua disposizione per verificare lo stato di salute del tuo veicolo
e darti tutto il supporto di cui hai bisogno!

USUFRUISCI GRATUITAMENTE DEI NOSTRI SERVIZI PLUS

Eleva la qualità del tuo veicolo mettendolo al centro di una gamma di servizi gratuiti
a garanzia dell’efficienza e del risparmio.